Merce in transito in Europa: cos’è il T1 e il T2L?

In alcuni casi la merce in transito non ancora sdoganata prevede l’utilizzo di documenti specifici come il T1 e il T2L.

Può capitare che la tua merce attraversi un paese senza che quest’ultimo sia la sua destinazione finale, oppure che tu debba organizzare una spedizione per un’isola europea…in questi casi possono essere richiesti dei documenti specifici.

Come funziona la “non nazionalizzazione”?

Attraverso una documentazione emessa dalla dogana del paese di origine è possibile ottenere l’autorizzazione affinché la merce possa muoversi liberamente in determinate situazioni specifiche.

Vediamo dei casi concreti.

Documento T1

Il documento T1 viene prodotto nel caso in cui la merce che non abbia origine all’interno dell’Unione Europea transiti all’interno del territorio comunitario per raggiungere un terzo stato extra UE.

Un esempio classico in cui viene prodotto questo documento è quando la merce, originaria della Svizzera (paese non comunitario), transita all’interno dell’Italia per poter partire da un porto italiano per raggiungere un paese non europeo. In questo caso tale pratica viene “aperta” dalla dogana svizzera e viene “chiusa” dalla dogana italiana.

Documento T2L

Il documento T2L viene emesso dal paese importatore appartenente all’UE per raggiungere un altro paese comunitario, permettendo di attraversare acque internazionali.

Questo documento è necessario quando la merce proveniente dall’Europa continentale deve raggiungere un’isola europea o viceversa da un’isola UE a un paese dell’Europa continentale.

Quali altri documenti servono…

…per la tua spedizione internazionale? Contattaci qui e ti daremo tutte le informazioni per le tue esigenze specifiche.

About
Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Not readable? Change text.